Vene varicose – Cause e rimedi

5 consigli di Ortocenter – Ortopedia Napoli contro le vene varicose

L’insufficienza venosa è un disturbo molto comune che interessa principalmente le donne e la cui incidenza aumenta progressivamente con l’aumentare dell’età.

Consiste in un rallentamento della circolazione che rende difficoltoso il flusso del sangue dalle estremità, principalmente arti inferiori e piedi, al cuore.

La diminuzione della capacità delle vene di far tornare il sangue al cuore si manifesta con lo sviluppo delle vene varicose sulle gambe. Può essere causata da un’alterazione patologica delle vene o delle valvole venose, indispensabili per la corretta circolazione ematica e per la risalita del flusso sanguigno dal basso.

Ma in che modo possiamo facilitare la circolazione del sangue e quali sono i rimedi per contrastare l’insufficienza venosa?

     

Ortocenter – Ortopedia Napoli consiglia alcuni piccoli accorgimenti da adottare nella vita quotidiana e semplici esercizi da fare ogni giorno per risolvere il problema delle vene varicose e per aiutare la circolazione sanguigna.

  1. Fare stretching al mattino per allungare i muscoli è risvegliare la circolazione dolcemente.
  2. 5 minuti di ginnastica per i piedi al giorno, alzando alternativamente talloni e poi gli alluci.
  3. Tenere le gambe sollevate il più spesso possibile, anche di notte, rialza il letto nella zona in corrispondenza dei piedi.
  4. È sempre consigliato fare attività fisica regolarmente come il nuoto, la camminata e lo Yoga.
  5. Utilizzare calze elastiche e plantari flebologici.

I nostri plantari sono in grado di contrastare l’insufficienza venosa.

Per agevolare il drenaggio linfovenoso indossa i plantari flebologici Ortocenter – Ortopedia Napoli durante una passeggiata, sono studiati per spingere il sangue dai piedi al cuore e incentivarne la circolazione verso l’alto ad ogni passo.

I plantari flebologici possono essere usati insieme alle calze a compressione per un risultato ottimale. Queste infatti attraverso una compressione a zone graduata migliorano la circolazione sanguigna e alleviano la sensazione di stanchezza. Vienici a trovare in una delle nostre sedi Ortocenter – Ortopedia Napoli per conoscere tutta la gamma di plantari e calze a disposizione.

 

 

Bastoni per anziani. Ausilio semplice ed efficace se scelto con cura.

bastoni per anziani sono uno strumento valido e semplice nell’utilizzo per ripristinare una condizione di benessere e ridare ai nostri cari l’autonomia di cui hanno bisogno.

Ovviamente non esiste un unico bastone per ogni esigenza. Dopo aver consultato uno specialista, bisogna considerare diversi aspetti, come il materiale, la forma e la base, e condizioni al fine di aiutare gli anziani e i nostri cari a scegliere l’appoggio più utile e idoneo.

Prima di tutto bisogna tener conto dell’altezza, del peso e della mobilità della persona, del tipo di ambiente in cui vive, se l’interessato è costretto a fare le scale o si muove principalmente per casa oppure ha bisogno del bastone per poter camminare più comodamente per strada.

Inoltre in relazione al peso e all’altezza del destinatario un’altro parametro importante da valutare è il materiale.

I bastoni in legno ad esempio possono essere regolabili in altezza ma non sono molto indicati nel caso di uno spostamento di peso eccessivo.

I bastoni in alluminio anodizzato invece sostengono meglio carichi maggiori e presentano un maggior grado di adattabilità e flessibilità utile per chi utilizza il bastone quotidianamente.

Altro elemento importante da considerare è l’impugnatura. Questa può essere classica, ad ombrello, a T, anatomica o ergonomica. L’impugnatura è fondamentale per tutte quelle persone che utilizzano il bastone tutti i giorni e per più ore al giorno.

Da OrtocenterOrtopedia Napoli puoi trovare un’ampia varietà di bastoni con impugnature per tutte le esigenze, attentamente studiate per evitare che l’interessato possa incorrere in problemi e infiammazioni al polso e alla mano.

Infine altro elemento da non sottovalutare è il puntale in gomma antiscivolo, fondamentale per il sostegno del bastone. Il puntale deve essere attentamente scelto in base alle occasioni d’uso in cui il bastone verrà impiegato.

Questi sono solo alcuni dei parametri di cui tener conto per aiutare nella scelta del bastone perfetto. In sede è possibile vedere da vicino e toccare con mano i nostri ausili. Ma non solo bastoni.

OrtocenterOrtopedia Napoli è dotata di un’ampia gamma di dispositivi per la deambulazione per ogni esigenza.

Per ulteriori informazioni e per una consulenza contattaci o vieni a trovarci in una delle nostre sedi.

Busto ortopedico ? La soluzione al mal di schiena

Il mal di schiena affligge milioni di persone e spesso rende le più semplici attività quotidiane difficili e dolorose.

La schiena è spesso costretta a posizioni innaturali a causa di problemi legati alla postura che procurano un carico maggiore alle vertebre e quindi causano dolore che in alcuni casi diventa intollerabile. In questi casi, noi di Ortocenter – Ortopedia Napoli consigliamo quindi di rivolgersi innanzitutto ad un medico, il quale, individuata la causa del dolore e del mal di schiena indirizzerà il paziente verso la soluzione migliore.

Tra le soluzioni disponibili, Ortocenter – Ortopedia Napoli suggerisce il busto o corsetto ortopedico .

Questo dispositivo aiuta e protegge la schiena dalle lesioni vertebrali, aiutando chi lo indossa, ad assumere una postura corretta diminuendo in questo modo il carico sulle vertebre della schiena e di conseguenza diminuendo il dolore.

In quanto dispositivo ortopedico il busto va prescritto secondo la patologia di cui si soffre. Per questo ne esistono di tanti tipi, ognuno adatto alle varie esigenze, come ad esempio, quello con le stecche per pazienti che soffrono di patologie di instabilità, oppure il corsetto dinamico per tutte quelle persone che spostano carichi pesanti in modo ripetuto.

Il compito principale di un buon corsetto è quello di aiutare e sostenere la schiena senza rappresentare un disagio nei movimenti della vita di tutti i giorni e senza ostacolare le normali attività.

Se prescritto e usato correttamente può risolvere patologie e problemi ortopedici migliorando la qualità della vita e rendendo il dolore solo un brutto ricordo.

Per garantirne l’efficacia, un busto ortopedico deve essere perfettamente modellato sull’anatomia del paziente. Per questo le fasi di misurazione e progettazione prima della messa in opera di un busto ortopedico su misura sono fondamentali. Successivamente viene creato il busto secondo le indicazioni del medico ortopedico di fiducia.

I busti di Ortocenter – Ortopedia Napoli sono creati nel nostro laboratorio specializzato con materiali di altissima qualità studiati per garantire il massimo del comfort.

Per ulteriori informazioni e per una consulenza contattaci o vienici a trovare in una delle nostre sedi.

Le calze elastiche a compressione graduata

Le calze elastiche a compressione graduata sono uno strumento molto importante per prevenire e trattare problemi comuni come varici degli arti inferiori, sindrome post-trombotica e patologie del sistema linfatico.

 

Per quanto queste calze non consentano la completa guarigione, queste riescono a rallentarne di molto il peggioramento, contribuendo notevolmente alla riduzione dei sintomi tipici di un’insufficienza venosa, quali gonfiori, edemi, pesantezza alle gambe.

Noi di Ortocenter – Ortopedia Napoli oltre a consigliarne l’uso, vogliamo sottolineare  quanto sia importante, per una maggiore efficacia, che le calze elastiche a compressione graduata siano indossate al mattino, prima ancora di alzarsi dal letto.

Una volta indossate, le calze esercitano un’azione graduata: il livello di massima compressione al livello della caviglia, che poi andrà a diminuire gradualmente al salire lungo la gamba.

Questa tipo di pressione dal basso verso l’alto favorisce il ritorno del sangue al cuore, riuscendo a migliorare la circolazione venosa.

 

A seconda del grado di pressione esercitata, possiamo distinguere due tipi diversi di calze: quelle a scopo preventivo, e le calze terapeutiche.

Il grado di pressione delle calze elastiche preventive può variare da un minimo di 6 a un massimo di 20 mmHg (millimetri di mercurio),

Le calze elastiche terapeutiche invece esercitano una pressione maggiore, che varia dai 20 ai 40 e più mmHg, inoltre in riferimento a queste si possono distinguere quattro classi di compressione, dalla I alla IV:

  • classe I (compressione alla caviglia da 18 a 20 mmHg)
  • classe II (compressione alla caviglia da 21 a 32 mmHg)
  • classe III (compressione alla caviglia da 33 a 46 mmHg)
  • classe IV (compressione alla caviglia & gt; 46 mmHg).

 

Il team Ortocenter – Ortopedia Napoli ci tiene a precisare che Le calze elastiche terapeutiche devono essere prescritte da uno specialista, che saprà indicare quale tipologia sarà quella adeguata alla risoluzione delle problematiche del paziente.

Oltretutto per alcuni tipi di patologie queste potrebbero risultare addirittura controindicate, come ad esempio per chi soffre di diabete o per coloro che soffrono di altre patologie arteriose.

Le regole per una corretta postura secondo Ortocenter – Ortopedia Napoli

Mal di schiena frequenti, dolori articolari a caviglie, ginocchia: problemi comuni che possono trovare soluzione semplicemente attraverso buone abitudini ed una corretta postura

E’ studiato che avere una corretta postura agisce positivamente su tutto l’organismo.

Al fine di prevenire e curare quei periodici mal di schiena e altri problemi che condizionano il nostro quotidiano, sarebbe buona norma agire sulla nostra postura correggendola sia durante il cammino, sia da seduti davanti al PC, che da in piedi, o addirittura mentre dormiamo.

Importante è sapere che alla base di molti dei problemi che inficiano una corretta postura ci possono essere anche stress e stati emotivi d’ansia.

Lo stress infatti, può incidere su una camminata troppo repentina o anche strascicata, l’ansia allo stesso modo agisce su un’eccessiva contrattura e tensione muscolare o su abitudini scorrette o atteggiamenti errati.

Piccoli accorgimenti possono cambiare notevolmente la nostra vita in meglio.

 

Di seguito i consigli di Ortocenter – Ortopedia Napoli
per una corretta postura stando in piedi:

 

Una corretta postura da in piedi o in cammino, può anche essere coadiuvata dall’utilizzo di plantari ortopedici specifici.
I plantari ortopedici riescono a fornire un appoggio corretto a sostegno della camminata ed anche durante la sosta.

 

Detto ciò, basta seguire poche, semplici regole quando si sta in attesa alla fermata dell’autobus, o si fa la fila all’ufficio postale, o anche quando si fa un lavoro che comporta lo stare in piedi molte ore:

 

  • Tenere le spalle dritte (permettendo così ai muscoli addominali di distendersi e quindi aumentare la capacità di respirare correttamente),
  • Scaricare il peso del corpo equilibratamente su entrambe le gambe (cercando di evitare borse troppo pesanti che gravino sempre sullo stesso lato),
  • Rinforzare i glutei che vanno a sostenere tutta la muscolatura (a tal proposito è bene fare sempre una buona attività fisica costante),

 

E’ sconsigliato per le donne indossare tacchi alti soprattutto nelle giornate in cui si è costrette a stare in piedi per molto tempo, si consigliano invece scarpe con tacco largo e che abbiano un appoggio più esteso, evitando così anche problemi di circolazione, oltre che di postura sbilanciata.

In questo caso, per creare un appoggio corretto e morbido l’utilizzo dei plantari ortopedici su misura è fortemente consigliato.

Passiamo ora ai consigli di Ortocenter – Ortopedia Napoli
per una corretta postura durante il cammino:

Sicuramente passeggiare o fare anche una camminata a passo più sostenuto fa bene al corpo e alla mente, ma è bene prima di tutto capire come camminare correttamente:

  • Guardare dritto davanti a sé (un disallineamento di collo e testa a lungo andare comportano l’infiammazione dei muscoli cervicali)
  • La camminata deve essere fatta appoggiando a terra prima il tallone e poi la punta del piede

il piede è collegato, tramite muscoli, legamenti ed articolazioni alla gamba, il suo movimento condiziona la colonna vertebrale e persino l’articolazione mandibolare!
E’ per questo che una postura scorretta può condurre a tendiniti, lombalgie, nevralgie, sciatiche, dolori articolari, cervicalgie, arrivando persino a coinvolgere l’apparato digestivo con acidità gastrica o ernie iatali.

Ed è nel caso in cui il piede non appoggia il peso in modo corretto e bilanciato che sono vivamente consigliate le calzature ortopediche o l’utilizzo di plantari ortopedici su misura adeguati.

Eviterà che la caviglia sia sforzata eccessivamente, favorirà l’equilibrio, il tutto a miglioramento complessivo di tutta la situazione posturale.

Bene! Per il momento può bastare!

Ci rivediamo prossimamente sul nostro blog per i consigli di Ortocenter – Ortopedia Napoli per una corretta postura da seduti.

Alla prossima!

Gli insuccessi della chirurgia dell’avampiede

“Negli ultimi anni il numero di interventi di chirurgia del piede è molto aumentato soprattutto grazie alle nuove tecniche chirurgiche ed a modalità di assistenza più appropriate. Come sempre accade il grande aumento di procedure effettuate, accanto a tanti risultati positivi, ha fatto emergere problematiche ed insuccessi su cui è necessario riflettere. Ed è questa la finalità di questo incontro tra specialisti e cultori della materia, perché siamo convinti che solo da una rigorosa e serena analisi delle indicazioni, degli insuccessi e dei metodi per porvi rimedio, si possa migliorare l’outcome degli interventi e fare crescere il livello di soddisfazione dei nostri pazienti. ”

Paolo di Maro Massimo Mariconda

 

 

Università degli Studi di Napoli Federico II U.O.C Ortopedia, Ospedale Fatebenefratelli Presidenti del Congresso: Paolo di Maro Responsabile U.O.S. Day Surgery Ortopedia, Ospedale Fatebenefratelli Massimo Mariconda Prof. Ordinario Malattie Apparato Locomotore, Università Federico II Coordinatrice Scientifica: Donatella Risorto Segreteria Scientifica: U.O.C Ortopedia, Ospedale Fatebenefratelli Clinica Ortopedica, Dipartimento Sanità Pubblica, Università Federico II

I GIORNATA di MEDICINA dello SPORT

I giornata di Medicina dello Sport del PSP Elena d’Aosta” si propone non solo di affrontare tematiche mediche di grande impatto sulla comunità scientifica, passando dalla cardiologia alla nutrizionistica fino agli aspetti psicologici legati alla pratica sportiva, ma intende – nella sessione intitolata “Medicina, Sport e Disabilità” – stabilire un ponte tra la Medicina dello Sport e coloro che, pur tra mille difficoltà legate a condizioni di diversa abilità fisica e soprattutto ad impedimenti di ordine sociale, intendono dedicarsi alla pratica sportiva.