L’Imaging 3D della spalla, dall’anatomia alla protesi

L’Imaging 3D della spalla, dall’anatomia alla protesi

Il giorno venerdì 8 marzo 2019 a partire dalle ore 8.45 il convegno “L’Imaging 3D della spalla, dall’anatomia alla protesi”.

Evento accreditato per tsrm, medici e fisioterapisti, si svolgerà presso la clinica ‘Mediterranea’ .

“Il complesso articolare della spalla è sede di importanti e molto frequenti quadri fisiopatologici che comprendono la spalla traumatica, la spalla degenerativa e la spalla instabile. Per un corretto trattamento è fondamentale individuare e richiedere al paziente il più corretto esame diagnostico.

Il formidabile sviluppo e perfezionamento delle modalità di imaging ha fornito un importante contributo allo studio delle patologie della spalla, consentendo di formulare una diagnosi con buona accuratezza e di pianificare il più corretto iter  terapeutico.

Inoltre, è di fondamentale importanza il continuo confronto tra il radiologo e l’ortopedico, tra l’esame clinico e quello strumentale.

Purtroppo attualmente si utilizzano tecniche di valutazione basate su calcoli e metodologie bidimensionali mentre il difetto o danno osseo è per sua natura tridimensionale .

Inoltre le attuali procedure di calcolo bidimensionale sono affette da elevata manualità e interpretazione personale che devono e possono essere superate adottando quantificazioni 3D.

Nel convegno verrà dato ampio spazio ai software 3D e a questa nuova metodologia di diagnosi evidenziando da un lato i vantaggi in termini di velocità e qualità con cui si possono ottenere i risultati e dall’altro le possibilità di utilizzo nel campo della realtà virtuale.”

Materasso Ortopedico

Se alla vigilia non si dorme, Babbo Natale non può consegnare i suoi regali!

 

Per dormire bene e comodamente la scelta del materasso è fondamentale.

 

Ortocenter – Ortopedia Napoli ti saprà consigliare il materasso ortopedico giusto per prendersi cura del tuo sonno e quello dei tuoi cari.

 

Un perfetto regalo di Natale!

 

Vieni a trovarci nelle sedi Ortocenter – Ortopedia Napoli per un Natale all’insegna del benessere e del meritato riposo.

 

 

Cuscino ortopedico

Ortocenter – Ortopedia Napoli consiglia tanto buon riposo.

E per dormire bene non c’è niente di meglio del cuscino ortopedico che possa accompagnarvi in un sonno più riposante.

Spesso tendiamo a sottovalutare l’importanza del sonno, il nostro benessere invece deriva in buona parte da questo.

Molti dolori possono essere causati, se non acuiti, da un sonno disturbato e non riposante. Molto importante sarebbe curare la nostra posizione e avere una corretta postura anche mentre si dorme.

E’ per questo che Ortocenter – Ortopedia Napoli suggerisce un cuscino ortopedico da impachettare sotto l’albero.

Vieni a trovarci presso uno dei nostri punti vendita e sapremo guidarti nella scelta del cuscino ortopedico giusto da regalare.

Ti aspettiamo!

I difetti del Piede nel bambino

Oggi con Ortocenter- Ortopedia Napoli affrontiamo il problema di alcuni difetti di appoggio del piede nei bambini.

Molto importante è osservare, tenere sotto controllo ed eventualmente correggere l’appoggio dei piedi durante la crescita del bambino.

Potrebbero tendere ad appoggiare i piedi in modo scorretto con il rischio di farla diventare un’abitudine.

Come già abbiamo visto in qualche altro caso, l’appoggio del piede può essere condizionante per tutta la postura e portare quindi altri tipi di problemi, riflettendosi su gambe, ginocchia, schiena, ed in generale su tutto l’organismo.

 

 

Tra i problemi del piede più frequenti nei bambini troviamo:

Sindrome del piede piatto – nel caso in cui manchi una curvatura normale della pianta del piede;

– Piede varo – si riconosce perché il bambino tende a camminare, appoggiando la parte interna del tallone;

– Piede valgo – il bimbo cammina appoggiando il piede verso l’interno della caviglia;

– Piede equino – si verifica quando il bambino cammina sulla punta dei piedi;

– Piede torto – è di solito un difetto congenito, che si traduce in un appoggio el tutto anormale del piede durante il cammino.

Le patologie del piede nei più piccini possono essere congenite o svilupparsi gradualmente durante la crescita.

 

E’ bene individuare quanto prima questi problemi, per intervenire e correggerli prontamente, attraverso l’utilizzo di plantari ortopedici o scarpe ortopediche corrive, eseguendo esercizi posturali specifici.

In casi più gravi, o in quelli di patologie congenite spesso si ricorre anche alla chirurgia.

Indipendentemente da patologie o deformità evidenti alla nascita, l’età giusta per una valutazione ortopedica è tra i 6 e gli 8 anni.

 

Consigliabile e fondamentale è l’utilizzo di plantari ortopedici specifici, che hanno un ruolo preventivo importante per le malattie del piede, ed anche per quelle patologie a cui i più piccoli sono più esposti, come micosi, verruche, piede d’atleta, o unghie incarnite.

Ortocenter – Ortopedia Napoli  si mette a disposizione dei genitori per un consulto professionale e consiglia ai propri clienti solo prodotti di alta qualità. Vi aspettiamo presso le nostre sedi in Napoli e Pozzuoli.

La scelta della professionalità e della qualità è ciò che fa la differenza in questi casi e Ortocenter fa di questo principio un vero e proprio credo.

 

FLEBOLOGIA EMODINAMICA AVANZATA

Il 22 e 23 novembre 2018 abbiamo avuto il piacere di partecipare all’evento

FLEBOLOGIA EMODINAMICA AVANZATA: L’esperienza di nuove metodologie per una più accurata diagnosi orientata ad una terapia più efficace, patrocinato dalla Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare dell’Università di Napoli Federico II – coordinatore prof. Marcello Umberto Bracale.

 

“Negli ultimi decenni, grazie agli studi di Claude Franceschi, abbiamo assistito all’avvio di una grande rivoluzione nel modo di affrontare le malattie venose con i progressi ottenuti nella conoscenza dei meccanismi fisiopatologici che portano alle manifestazioni patologiche tipiche delle insufficienze venose.

Il progresso tecnologico ha permesso grazie all’uso del doppler ad onda continua dalla fine degli anni 60 e dell’Ecocolordoppler dagli anni 80, ha consentito una crescita esponenziale delle conoscenze e consentito di capire meglio la fisiopatologia venosa, rivalutando le esperienze pionieristiche frutto della intuizione e della esperienza di Friedrich Trendelenburg e di Georg Perthes.

Si è passati dalla fase dell’accrescimento delle conoscenze con comprensione dei meccanismi fisiopatologici delle insufficienze venose, alla elaborazione di strategie terapeutiche emodinamiche conservative rispettose del patrimonio safenico e finalizzate alla conservazione delle capacità di drenaggio dei tessuti, avendo di seguito la positiva verifica scientifica di rigorosi studi randomizzati eseguiti secondo le regole della medicina della evidenza.

Lo sviluppo di queste conoscenze, basate sull’emodinamica, hanno portato ad un approccio alle patologie conseguenti all’insufficienza venosa che ricerca e distingue le cause dagli effetti, in una interdipendenza tra emodinamica, fisiopatologia, diagnostica e cura. Le nuove conoscenze disponibili e l’evoluzione degli strumenti a disposizione aiutano certamente il lavoro del medico ma lo impegnano anche nella responsabilità di addivenire ad una diagnosi più accurata e dettagliata a supporto di una proposta e di una scelta terapeutica più efficace.

La diagnostica emodinamica con Ecocolordoppler è diventata quindi il mezzo imprescindibile per leggere e valutare con precisione il comportamento normale e patologico del sistema venoso, e per realizzare una mappatura cartografica che consenta una proposta terapeutica “ad personam”.

La capacità di usare al meglio gli strumenti messi a disposizione della tecnologia dipende dalla conoscenza di chi le usa, ed in questo caso, dalla profonda conoscenza delle basi fisiopatologiche, e pertanto della emodinamica.
Questo corso nasce da esperienze ultradecennali di buona pratica e di successo diagnostico e terapeutico.

Partendo dalle più avanzate nozioni di emodinamica e fisiopatologia del sistema venoso, si propone un approfondimento della conoscenza dell’indagine Ecocolordoppler finalizzata alla stesura della cartografia emodinamica, strumento indispensabile per approntare poi la strategia terapeutica più coerente, consapevole ed efficace possibile.

Il corso, perfezionando le indicazioni sulla diagnostica Ecocolordoppler risulterà utile non solo a chi si vuole avvicinare ai trattamenti emodinamici ma anche a chi ritiene più opportuno terapie non conservative al fine di evitare comunque errori terapeutici o effettuare trattamenti più mirati e meno demolitivi.”

La rizoartrosi o artrosi del pollice

Ortocenter – Ortopedia Napoli tiene cura anche di condizioni legate a vari problemi artrosici.

Oggi vogliamo parlare nello specifico della Rizoartrosi .

Con Rizoartrosi si definisce il processo degenerativo artrosico dell’articolazione alla base del pollice (articolazione metacarpale).

L’ artrosi del pollice è un tipo particolare di artrosi in quanto il pollice è coinvolto nella maggior parte dei movimenti della mano, ha un grado di mobilità di 360°, e può succedere facilmente dunque che degeneri prima delle altre articolazioni della mano.

 

Nonostante la rizoartrosi si manifesti con l’avanzare dell’età, non è difficile purtroppo che possa verificarsi  in età precoce e colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini.

Non è stato dimostrato invece che questa condizione si manifesti inevitabilmente in persone che abbiano svolto una determinata attività lavorativa manuale.

Tra i sintomi tipici: dolore gonfiore e riduzione progressiva della mobilità.

 

A seconda della gravità del problema, si predilige un tipo di trattamento conservativo, piuttosto che quello chirurgico:

  • Se la artrosi è lieve si preferiranno tutori, trattamenti fisioterapici accompagnati dall’assunzione di farmaci antinfiammatori
  • In caso di condizioni patologiche più gravi, e se non si risponde a questa modalità di trattamento, allora conviene intervenire chirurgicamente.

Ortocenter – Ortopedia Napoli può essere un vostro riferimento nel caso di necessità di tutori ortopedici strumento utile, da indossare durante il giorno per cercare di limitare i movimenti dell’articolazione, e di notte per mantenere in posizione naturale il pollice.

Ortocenter – Ortopedia Napoli consiglia di fare un’attenta valutazione delle attività quotidiane, eliminando o riducendo le cattive abitudini che possono sovraccaricare la articolazione del pollice e che possono rendere invalidante questa condizione.

Vi aspettiamo per un consulto più dettagliato presso una delle nostre sedi Ortocenter a Napoli e Pozzuoli .

Letti ortopedici

“I sogni son desideri” come dicono le favole!
Ortocenter – Ortopedia Napoli
pensa ai tuoi sogni, e a chi desidera sognare.

 

Ortocenter – Ortopedia Napoli è nella produzione di letti ortopedici da anni.
Vieni a trovarci presso i nostri punti vendita, sapremo assisterti nella scelta del letto giusto.

 

Il nostro laboratorio ne produce di tutti i tipi e per ogni esigenza: letti ortopedici a manovella o elettrici, con alzatesta, schienale e altezza piano rete regolabili.

Cosa aspetti? Sei ancora in tempo per regalare i sogni più dolci ai tuoi cari.

Governare il diabete – 16 Novembre 2018

Il 16 Novembre, a un giorno dalla giornata mondiale del diabete Ortocenter – Ortopedia Napoli scende in acqua per un progetto realizzato dalla Lega Navale Italiana sezione di Napoli, dalla Associazione Napoletana Diabetici ADIFII Onlus e dalla Associazione Medici Diabetologi: GOVERNARE IL DIABETE.

“Avviando i giovani diabetici allo sport della vela si tenterà di stimolare l’autonomia e di far loro scoprire delle utili similitudini tra il governo della barca a vela e la gestione del diabete.

Governare il diabete (la barca a vela non si guida, ma si governa) è quindi un progetto che intende trasmettere ai ragazzi diabetici la passione per uno sport che può aiutarli a gestire meglio i loro problemi di salute.”

Nel corso della giornata saranno organizzate lezioni sull’utilizzo delle più moderne tecnologie di ausilio ai diabetici, lezioni di pronto intervento a bordo per gli istruttori in caso di malessere diabetico degli allievi, tutte tenute da medici della Società Italiana di Diabetologia e dall’Associazione Medici Diabetologi”

 

 

 

 

 

 

Consigli per una passeggiata perfetta

 

Quando si cammina o si attende alla fermata dell’autobus oppure si lavora molte ore in piedi è facile assumere posture sbagliate che si ripercuotono negativamente sul giusto allineamento della colonna vertebrale. Ma non solo. Anche lo stress e alcuni stati emotivi possono incidere negativamente sul modo di camminare o di riposare, creando stati di infiammazione delle vertebre della schiena, procurando un irrigidimento dei muscoli delle gambe e imponendo ai piedi difetti di appoggio, che possono rendere sempre più difficile effettuare semplici operazioni come quella di fare una passeggiata.

Camminare, si sa, è un’ottima attività, che fa bene al corpo e allo spirito, ma come camminare in modo corretto? Noi di Ortocenter – Ortopedia Napoli consigliamo di guardare dritti davanti a sé mentre si cammina, tenendo le spalle ben allineate, evitando di portare pesi solo su un lato del corpo e ovviamente indossando le giuste calzature, meglio ancora se dotate di plantari ortopedici adeguati.

I plantari ortopedici non contribuiscono solo ad un corretto funzionamento del piede ma anche ad evitare l’irrigidimento dei polpacci, a distribuire in modo più uniforme il peso del corpo e a ridurre  calli e duroni sotto la pianta del piede, indici anch’essi di una distribuzione del peso corporeo non ottimale.

Ortocenter – Ortopedia Napoli consiglia  l’uso di plantari ortopedici per tutti coloro che soffrono infiammazioni della colonna vertebrale, per chi ha una scorretta postura del corpo e dei piedi, al fine di migliorare la qualità della vita delle persone e prevenire condizioni che possono influire negativamente sul corretta postura del corpo e rendere le operazioni più belle e semplici, come quella di camminare, un toccasana per la nostra salute. 

Il centro Ortocenter di Zungri Annamaria offre un servizio di prevenzione e valutazione delle manifestazioni algico-disfunzionali della postura del paziente, attraverso l’ esame baropodometrico fondamentale per una diagnosi completa, e per la creazione e progettazione dei plantari perfetti per ogni esigenza.

Guida alla fornitura di Dispositivi Ortopedici di Ortocenter

Oggi è sempre più facile avere aiuto in caso di disabilità temporanea e permanente, ma non sempre l’iter per ottenere l’aiuto di cui si ha bisogno è chiaro e agevole per tutti.
Ortocenter – Ortopedia Napoli è da sempre un punto di riferimento nel campo della Ortopedia a Napoli e in quanto centro convenzionato ASL -INAIL, abbiamo pensato di creare una guida che possa dare ai nostri clienti e a tutti coloro che vivono una situazione di difficoltà le indicazioni su come ottenere dispositivi ortopedici necessari.

Chi può ricevere i dispositivi ortopedici?

Tutti coloro che sono riconosciuti invalidi maggiorenni e non, che abbiano già ricevuto o meno il verbale di invalidità o che abbiano già presentato domanda e sono in attesa della visita del medico-legale.

In generale le persone che appartengono a queste categorie possono rivolgersi all’Azienda Sanitaria Locale – ASL di residenza mentre per gli invalidi del lavoro è opportuno rivolgersi alla sede INAIL di competenza territoriale.

Quali dispositivi ortopedici possono essere richiesti?

I dispositivi ortopedici che possono essere richiesti si dividono in  ortesi, protesi e ausili.
Le protesi sono strumenti che sostituiscono parti del corpo mancanti; le ortesi sono dispositivi che migliorano le funzionalità di alcune parti del corpo che sono state compromesse. Un’ortesi ad esempio, può essere un tutore del ginocchio.
Gli ausili sono dei prodotti o strumenti che consentono di prevenire, alleviare o compensare una disabilità. Il paziente avrà diritto ad ottenere tutti i dispositivi connessi alla patologia certificata dal medico.

Come ottenere protesi, ortesi e ausili?

Per poter usufruire di tali strumenti e prodotti è necessaria la prescrizione del medico specialista che indicherà di quale patologia l’interessato soffre.
Una volta ottenuta la prescrizione basterà rivolgersi ad Ortocenter – Ortopedia Napoli  in quanto ditta autorizzata per ottenere maggiori informazioni sui prodotti disponibili sui costi e sui modi per ottenere il dispositivo ortopedico di cui si ha bisogno.
Infine bisognerà richiedere l’autorizzazione alla ASL di residenza, la quale, dopo aver effettuato le dovute verifiche, procederà a concederla entro 20 giorni dalla richiesta di autorizzazione.

Se ho bisogno di dispositivi ortopedici a chi mi rivolgo?

Possono rivolgersi a Ortocenter – Ortopedia Napoli tutti coloro che hanno bisogno di dispositivi ortopedici su misura, quindi personalizzato dove il nostro laboratorio, specializzato nella tecnica ortopedica, sarà in grado di soddisfare ogni specifica esigenza di carattere posturale.
Coloro che hanno bisogno di dispositivi ortopedici prodotti in serie, come carrozzine, ausili per la mobilità personale, ausili per il sollevamento e montascale.

Infine tutte le persone che potrebbero avere bisogno di apparecchi respiratori (ventilatori per esempio), o apparecchi per il recupero della funzione alimentare  possono rivolgersi alla ASL di residenza che li cederà in uso ai pazienti.

Come faccio per avere un preventivo?

A seconda del dispositivo ortopedico necessario, Ortocenter – Ortopedia Napoli stilerà un preventivo DM332 per la fornitura di ciò che è stato prescritto dal medico.

Ci sono agevolazioni fiscali?

Per l’acquisto di alcuni dispositivi ortopedici su misura  e personalizzati vi è un’applicazione dell’IVA AL 4%.
Per esempio, se una persona vuol comprare una carrozzina senza avvalersi della ASL rivolgersi a noi con la copia del verbale di invalidità e la ricevuta fiscale viene emessa applicando l’IVA al 4% anziché al 22 %.

La persona disabile o il familiare che ha carico una persona disabile può detrarre il 19% della spesa sostenuta per acquistare alcuni dispositivi come carrozzine per disabili, apparecchi per la correzione di difetti alla colonna vertebrale, ausili per il sollevamento.

Clicca qui per consultare l’informativa completa.

Per avere un preventivo per maggiori informazioni, o per avere assistenza dal nostro staff specializzato, contattaci o vienici a trovare in una delle nostre sedi a Napoli e a Pozzuoli.